Il libro aperto dei Ricordi

Murazzi (Pellestrina), 2012

Biblioteche immense detengono infinità
di volumi e di sapienza.
Lasciati aperti o richiusi a significato di opera compiuta.
D’infanzia origine, di nascosta durata,
aperto da concessa memoria.
Senza tempo, né ordine di pagine,
nella sua permanenza Mi ritrovo quando cerco
quell’atmosfera unica e necessaria.
La  vita è un libro di ricordi,
il vento del destino a muoverne le pagine.

Frate Adagio, Luoghi e Dintorni, XX Secolo

Il ricordo è poesia, e la poesia non è se non ricordo.
Giovanni Pascoli, Primi poemetti, 1904

Non esiste separazione definitiva fino a quando c’è il ricordo.
Isabel Allende, Paula, 1995

È nel ricordo che le cose prendono il loro vero posto.
Jean Anouilh, Non svegliate la signora, 1970

La malinconia non è altro che un ricordo inconsapevole.
Gustave Flaubert, Pensieri, 1915 (postumo)

One Response to “Il libro aperto dei Ricordi”

  1. I murazzi nei litorali del Lido e di Pellestrina-S.Piero in Volta hanno una storia secolare e, come tutte le vestigia del passato, racchiudono “ricordi” … da quelli più recenti per frequentazioni o altro oppure da quelli più lontani che odorano di flutti, gabbiani, marinai, naufraghi …

    Like

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: