L’uscio dell’intimità

InternoVanoi, 2013

Il segreto che ti si rivela, l’intimità tra loro,
consiste nella complementarità di due ritmi vitali.
Italo Calvino, Se una notte d’inverno un viaggiatore, 1979

Le anime hanno un loro particolar modo d’intendersi,
d’entrare in intimità, fino a darsi del tu,
mentre le nostre persone sono tuttavia
impacciate nel commercio delle parole comuni,
nella schiavitù delle esigenze sociali.
Luigi Pirandello, Il fu Mattia Pascal, 1904

Ennesimo ciclo riparte dal culmine,
aspira ossigeno che volteggia in spasimo.
Fluido esprime umanità eccelsa,
con bocca serrata e animo spalancato.
Eco di pensieri fluisce in corpo,
effusi e sospinti da mente permanente.
Occhi traspongono orecchie respingono,
emerge il battito fulgido, toccante, ritmico.
Ciò che trama al tatto, giace e sorregge,
dirime instancabile sostentamento.
E s’irradia l’intoccabile, pura e perenne intimità,
marcata da sospiri velati, essiccati nell’io incompreso.
Mani da fanciullo afferrano organi che rintoccano,
l’età e il tempo avvolgono l’abbraccio.
Recondito dissidio sfocia in mare vuoto,
riprende a valle alimentando fischio continuo,
e il giorno e la notte sibilano,
trasformati in acusmatici veglia e sonno.
Fugaci partenze increspate da soglie,
confini varcano i sensi,
sostentazione di tracce sommerse.
Brama uscire, da sé,
il brillio interiore incontro alla tempesta,
evapora dal corpo, solidifica nel lieto risveglio.
Aporia dell’intelletto, direzione dell’unica via,
pertugio contro porta nel mondo animato.
Frate Adagio, Luoghi e Dintorni, XX Secolo

One Response to “L’uscio dell’intimità”

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s

%d bloggers like this: