Archive for nebbia

Orizzonti e … Kafka

Posted in Bianco e Nero, Luoghi, Natura, Poesia, Racconti, Sentimenti, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 9 December 2015 by andreaalberti

KafkaSusegana, 2015

Vasti orizzonti generano le idee complesse,
i piccoli orizzonti le idee ristrette.
Victor Hugo, 1874

L’eterna giovinezza è impossibile.
Anche se non ci fossero altri impedimenti,
l’osservazione di se stessi la renderebbe impossibile.

I sentieri si costruiscono viaggiando.

Come un sentiero d’autunno:
appena è tutto spazzato,
si copre nuovamente di foglie secche.
Franz Kafka, Aforismi

Giacché siamo come tronchi d’albero nella neve.
In apparenza essi giacciono semplicemente
e una spintarella dovrebbe essere sufficiente a smuoverli.
No, non è possibile, perché sono attaccati saldamente al suolo.
Ma, guarda, anche ciò è solo apparenza.
Franz Kafka, Contemplazione – Gli alberi, 1913

 

Advertisements

A proposito dell’Avventura

Posted in Bianco e Nero, Dolomiti, Luoghi, Montagna, Natura, Persone, Racconti, Stories with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , on 4 September 2015 by andreaalberti

Avventura

https://andreaalberti.wordpress.com/racconti/A proposito dell’Avventura

Diversità, quale diversivo ?

Posted in Bianco e Nero, Colori, Luoghi, Montagna, Natura, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 2 February 2014 by andreaalberti

LaDiversitaCansiglio, 2013

Tutta la diversità umana è il prodotto della varietà
quasi infinita delle combinazioni di geni.
Noi tutti siamo formati della stessa polvere cromosomica,
nessuno di noi ne possiede un solo granello
che possa rivendicare come suo.
È il nostro insieme che ci appartiene e ci fa nostri:
noi siamo un mosaico originale
di elementi banali.
Jean Rostand, Pensieri di un biologo, 1954

E quando non potete più dimorare
nella solitudine del cuore,
vivete nelle vostre labbra,
e il suono è diversivo e passatempo.
Khalil Gibran

Non siamo mai tanto diversi dagli altri
quanto crediamo o dovremmo.
Ivy Compton-Burnett, Madre e figlio, 1955

Abituarsi alla diversità dei normali
è più difficile
che abituarsi alla diversità dei diversi.
Giuseppe Pontiggia, Prima persona, 2002

La Strada

Posted in Bianco e Nero, Luoghi, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 14 January 2014 by andreaalberti

LaStradaCansiglio, 2012

La strada è sempre decisa, non però in senso fatalistico.
Sono il nostro continuo respirare,
gli sguardi, i giorni che si susseguono
a deciderla naturalmente.
Banana Yoshimoto, Kitchen, 1988

Quando arriviamo allo scopo,
crediamo che la strada sia stata quella giusta.
Paul Valéry, Cattivi pensieri, 1942

Chi di noi,
voltandosi indietro sulla strada da cui non c’è ritorno,
può dire di averla seguita come avrebbe dovuto?
Fernando Pessoa, Il libro dell’inquietudine, 1982

Certe strade, è meglio intraprenderle che rifiutarle,
anche se il loro esito è oscuro.
John Ronald Reuel Tolkien, Il Signore degli Anelli

L’attraversamento del bosco

Posted in Colori, Luoghi, Mitologia, Montagna, Natura, Poesia, Sentimenti, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 30 October 2013 by andreaalberti

Il BoscoCansiglio, 2013

Tuttavia gli rimase quella sera, e tutto il giorno dopo,
un fastidio dell’animo;
come quando, cacciando per il bosco,
uno batte contro una roccia o un tronco
e nella furia non ci bada ma poi,
di notte, il punto duole
e non si riesce a ricordare dove e come.
Dino Buzzati, Sessanta Racconti, 1958

Come nessun fatto e nessuna forma
rassomiglia in tutto a un’altra,
così nessuna differisce interamente dall’altra.
Michel de Montaigne, XVI Secolo

Gemma conduce avanzando il lieto andare dei giorni,
dentro occhi superati dalla rivelazione fremente nel vento.
Voltarsi e rincuorarsi verso abbandonate vestigia,
sa origliar le foglie udito che sorpassa e scuote.
Animo impaurito perdura, insorge all’incerto camminare,
echi sopra i vuoti nei confini della mente stridono.
Non v’è selva che allenti inclinazioni e sensi,
equoreo camminare il senno incita a difesa.
Dimenticando il superato vestibolo,
negandosi al dimesso passato,
sospende il respirar la volontà che spinge.
Nel fitto che avanza, suoni e colori si mesciano,
mentre il giorno lascia a ciò che sopraggiunge.
E il tempo battezza l’imitato commiato,
e rimane lo spirito a governar contro l’ignavia del divenire
mentre la luce placa natura umana che si approssima alla notte.
Frate Adagio, XX Secolo, Luoghi e Dintorni

Nebbia

Posted in Bianco e Nero, Luoghi, Mare, Poesia, Sentimenti, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 13 April 2013 by andreaalberti

Venezia_nebbia

Venezia, 2013

Ricordi vicini non frenan l’attesa,
seguire ed immaginare
sogni che ritoccano la solitudine,
quadri che perfezionano visioni.
Emersa, se la nebbia avvicina la terra al cielo,
è la trasparenza dell’amare e del servire.
Osare, se la nebbia dissolve i vecchi confini,
è il luogo e il segno di un nuovo avvenire.

Frate Adagio, Luoghi e Dintorni, XX Secolo

Pace non cerco, guerra non sopporto
tranquillo e solo vo pel mondo in sogno
pieno di canti soffocati. Agogno
la nebbia ed il silenzio in un gran porto.

Dino Campana, Poesia facile, in Quaderno, 1912

Spiritual Stop

Posted in Bianco e Nero, Dolomiti, Luoghi, Montagna, Poesia, Sentimenti, Stagioni with tags , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , on 20 January 2013 by andreaalberti

SpiritualStop

Passo Giau, 2007

Prima di amare
impara a camminare sulla neve
senza lasciare traccia.
Proverbio turco

La verità è una torcia che brilla nella nebbia senza dissiparla.
Claude-Adrien Helvétius, Note, massime e pensieri, 1765

Senza impronta si muovon pensieri,
ravvicinate note di lasciati passaggi.
Nè tracce, nè sembianze,
orme del cammino per risuonanti traguardi.
Vedute e distese di passi,
precursori inviti esibiscono lodi ad indugiarsi.
Mi fermo
solo
raggiungendo intenso e perdutamente invitante
agio di inviolate virtù.

Frate Adagio, Luoghi e Dintorni, XX Secolo

%d bloggers like this: